Filosofia e Valori

Acceleriamo la crescita di persone e imprese attraverso l’innovazione

Crediamo nell’innovazione come mezzo per incentivare il cambiamento del tessuto economico, verso nuovi orizzonti di sviluppo tecnologico e organizzativo. Crediamo nella sostenibilità economica, ambientale e sociale, ci attiviamo ogni giorno con azioni concrete per raggiungere questi obiettivi. Crediamo nell’importanza delle sinergie e della collaborazione per portare avanti progetti ambiziosi e all’avanguardia. Coltiviamo rapporti creando una rete tra realtà nazionali ed internazionali, per promuovere dialogo, cooperazione e crescita.

Applichiamo questa visione del mondo al Design, alla Comunicazione, al Marketing, alla ricerca di Materiali Innovativi, all’ accelerazione delle Startup e al mondo dell’Education. 

È proprio il nostro modo di pensare che ci rende un Parco Scientifico e Tecnologico, punto di riferimento operativo ed istituzionale per la trasformazione innovativa e digitale nel Veneto e nel Nord-Est. 

La nostra realtà esiste grazie alla volontà degli Enti e le Istituzioni di Padova di creare un parco scientifico che potesse assicurare, anche al sistema delle piccole e medie imprese territoriali, l’accesso alle conoscenze derivanti dagli ambiti della ricerca. 

Lavoriamo da più di 20 anni per promuovere una collaborazione fra realtà eterogenee, affiancando piccole e medie imprese, le Università e gli Enti pubblici territoriali, nell’affrontare le sfide che la trasformazione digitale ha portato in tutte le filiere

La nostra storia

1989 - Il pensiero di un parco scientifico

La realizzazione di un “parco scientifico” come obiettivo Strategico per lo sviluppo del territorio Iniziò ad interessare gli Enti e le Istituzioni di Padova sino dalla seconda metà degli anni ‘80, con lo scopo di assicurare anche al sistema delle piccole e medie imprese l’accesso al sistema di conoscenze derivante dagli ambiti della ricerca.

In particolare, la Camera di Commercio e l’Università di Padova, in quegli anni, assunsero alcune iniziative concrete per avviare la prima fase attuativa del progetto di Parco Scientifico, attraverso la costituzione del Consorzio Padova Ricerche (1987) e dell’Azienda Speciale Tecnopadova (1988). Negli stessi anni in Italia il tema delle strutture dedicate alla diffusione dell’innovazione iniziava ad interessare l’intero territorio nazionale, con la nascita dei primi Parchi Scientifici italiani. La Camera di Commercio e l’Università di Padova, in collaborazione con altri soggetti interessati allo sviluppo dell’iniziativa come il Comune di Padova ed il Consorzio ZIP, presentarono nel 1992 all’Unione Europea, nell’ambito del bando SPRINT, il primo progetto di fattibilità del Parco Scientifico.

Dalle indicazioni di quel documento prese avvio la realizzazione del Centro Innovazione, inaugurato nel 1994, che costituì il primo nucleo operativo del Parco Scientifico e sede del Consorzio Padova Ricerche e dell’Azienda Speciale Tecnopadova.